Rolando ci ha lasciato

Debbo dare una notizia molto triste per tutti noi.

La notte scorsa Rolando ci ha lasciato a seguito di un intervento al cuore.

Il nostro pensiero e le nostre condoglianze vanno alla famiglia così duramente provata, da un evento che ha colto tutti di sorpresa.

La sua capacità meccanistica, recentemente riconosciuta a livello internazionale con l’assegnazione del Golden Spanner, è sempre stata uno stimolo ed un punto di riferimento per tutti noi.

rolando4
Mi risulta difficile così all’improvviso, scrivere qualcosa che sia all’altezza del contrinbuto che Rolando ci ha dato.
La sua vulcanica energia è sempre stata il motore che ha spinto e tenuto in piedi il nostro club, basta pensare che due settimane prima di morire ha attivamente collaborato all’organizzazione della mostra presso il circolo sportivo dell’areonautica a Milano e che due mesi fa ha effettuato da solo il trasporto di molti dei modelli necessari per l’esposizione a Genova da casa sua a quella città e ritorno.

Rolando infatti non solo era un impareggiabile costruttore che riusciva a mantenere una produzione molto intensa, sono suoi la maggioranza dei modelli che portiamo alle varie manifestazioni, ma accanto a ciò svolgeva un’opera di revisione e messa a punto dei modelli degli altri che, per varie evenienze dei trasporti tra le diverse mostre, gli capitavano sotto le mani. In questo modo ci dava, concretamente, una gamma molto ampia di consigli e di indicazioni.

Parlando del mio caso, ricordo come mi abbia “rimesso a posto” i modelli della calcolatrice differenziale e della macchina di Borelli, mettendoli nella veste attuale, molto più fruibuile.

rolando

Accanto a cio’, e nonostante la non più giovane età, ha sempre svolto la maggior parte del lavoro organizzativo necessario per tenere in piedi il nostro gruppo, di cui era uno dei 3 soci fondatori.

Negli ultimi anni è stato il redattore del bollettino e ha sempre collaborato con la segreteria per l’organizzazione delle mostre e dei varie eventi della vita dell’associazione.

Come associazione rivolgiamo quindi un pensiero riconoscente a lui ed alla sua famiglia associandoci a questo momento di dolore.

 

A. Campiglio

Lascia un commento