Meccanica

Un po’ di tempo fa l’amico Willy de Wulf mi ha fatto dono di alcune tavole contenenti i principali modi di trasmissione del movimento, classificatio meccanicamente.

Vi ho trovato notevoli idee e spunti per risolvere problemi nella realizzazione dei miei modelli.

Ho pensato di proporre gli schemi principali, con brevi commenti, ritenendo di fornire uno strumento utile a chiunque non abbia un’esperienza enciclopedica di realizzazione di modelli.

Inizierò con la proposta di due semplici illustrazioni che mostrano i principi della trasmissione del movimento tra ingranaggi, collegati normalmente o in modo epiciclico.

moltiplica_semplice-1

Questo primo schema mostra una riduzione di 1/6 della velocità angolare degli elementi, ottenuta mediante l’inserimento di una coppia di ingranaggi che fornisce una riduzione di 1/3 (ruote 1 e 2) e successivamente una coppia con una riduzione di 1/2 (ruote 3 e 4). Nell’insieme le due riduzioni danno una riduzione complessiìva di 1/6.

Ogni coppia di ruote inverte il senso di rotazione per cui, in questo esempio, se l’ingresso è in senso orario, dopo la prima coppia avremo un senso antiorario e dopo la seconda torneremo al senso orario.

epiciclico

Nel caso della trasmissione epicicloidale, in cui una ruota ingrana all’interno dell’altra, si hanno le stesse caratteristiche della trasmissione normale, ma il senso di rotazione rimane invariato.

Lascia un commento